PEC

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

OBBLIGO DI COMUNICAZIONE DEL DOMICILIO DIGITALE -PEC
Al fine di favorire il percorso di semplificazione e di maggiore certezza delle comunicazioni telematiche tra professionisti e pubbliche amministrazioni, l’art. 37 del decreto-legge del 16 luglio 2020, n. 76 ( c.d. decreto semplificazioni), rafforza
l’OBBLIGO per i professionisti iscritti negli albi di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata PEC (ora domicilio digitale) ai rispettivi Ordini.

In caso di mancata ottemperanza L’ Ordine di appartenenza sancisce la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio.

Coloro che già possiedono l’indirizzo PEC dell’OPI vicenza, @pec.opivicenza.it o @pec.ipasvivicenza.it hanno già assolto tale obbliglo, mentre per chi ne è sporvvisto:

  • E’ possibile richiedere gratuitamente all’Opi di Vicenza l’attivazione della casella di posta PEC scaricando e inviando il modulo reperibile sul sito: https://www.opivicenza.it/richiedi-lattivazione-gratuita-della-casella-pec-riservato-iscritti-ipasvi/

Per chi è già in possesso di un indirizzo PEC è pregato di comunicarlo tramite mail a: vicenzaopi@opivienza.it

Cos’è la PEC?

La PEC (Posta Elettronica Certificata) è l’equivalente di una raccomandata cartacea ma digitale. E’ obbligatoria per gli Infermieri in quanto professionisti. OPI VIcenza fornisce il servizio di attivazione e rinnovo PEC in forma totalmente gratuita, è un servizio compreso nella quota di iscrizione che l’iscritto versa ogni anno. La posta elettronica certificata può naturalmente essere utilizzata anche per comunicazioni che non riguardano l’Ordine; essendo l’indirizzo PEC pubblico, l’iscritto a quell’indirizzo può ricevere multe, comunicazioni dall’Agenzia delle Entrate o da qualsiasi altro ente, pertanto è necessario controllare periodicamente la posta ricevuta.
Obbligo di comunicazione del domicilio digitale – PEC
Al fine di favorire il percorso di semplificazione e di maggiore certezza delle comunicazioni telematiche tra professionisti e pubbliche amministrazioni, l’art. 37 del decreto-legge del 16 luglio 2020, n. 76 ( c.d. decreto semplificazioni), rafforza
l’OBBLIGO per i professionisti iscritti negli albi di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata PEC (ora domicilio digitale) ai rispettivi Ordini.

In caso di mancata ottemperanza alla diffida, il Collegio o Ordine di appartenenza sancisce la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio.

Con il decreto semplificazioni il Legislatore ha modificato, dunque, la disciplina vigente prevedendo un inasprimento delle sanzioni per i professionisti che non adempiono all’obbligo di comunicare il proprio domicilio digitale all’Ordine di appartenenza.

E’ possibile richiedere gratuitamente all’Opi di Vicenza l’attivazione della casella di posta PEC scaricando e inviando il modulo reperibile sul sito: https://www.opivicenza.it/richiedi-lattivazione-gratuita-della-casella-pec-riservato-iscritti-ipasvi/

 

 

Share.

Comments are closed.