L’agire professionale dell’infermiere: implicazioni medico-legali e sistemi di protezione assicurativa

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Premessa.

La disciplina giuridica della responsabilità e della colpa in ambito sanitario e, nella specie, in ambito infermieristico, ha affrontato, da più di un decennio, una vera e propria rivoluzione dei principi e delle regole che disciplinano l’istituto, al punto che può affermarsi, perlomeno per quello che riguarda la responsabilità civile, che la materia abbia un proprio profilo delineato e caratterizzato da elementi di assoluta particolarità, di modo che si è giunti a parlare di responsabilità semi-oggettiva o paraoggettiva e di sottosistema della responsabilità civile.

Alla fine degli Novanta la Cassazione affermò che il rapporto instaurato tra il paziente e il sanitario o la struttura sanitaria avesse natura contrattuale e non più extracontrattuale, e ciò a seguito del “contatto sociale” che si viene a instaurare mediante la prestazione sanitaria. E tutto ciò in un contesto codicistico per molti aspetti immutato rispetto al passato, fatta eccezione per le novità introdotte dalla c.d. legge Balduzzi che fanno sì che il giudice, attualmente, deve procedere con la sua indagine non solo affidandosi alla legge ma deve trarre supporto anche da atti di rango inferiore come le linee guida, che possono contribuire a fondare o escludere il rimprovero soggettivo del sanitario indagato. In altre parole, la giurisprudenza, di legittimità e di merito, negli ultimi 15 anni, ha “creato” la regola laddove la regola non esisteva (es., danno da perdita di chance).

Inoltre, la stessa materia della responsabilità sanitaria è stata interessata da significative innovazioni, innescate da diversi fattori quali, ad esempio, gli eccezionali progressi scientifici e tecnologici, che hanno ampiamente modificato i rapporti tra curanti, malati e organizzazioni sanitarie, producendo fenomeni di spersonalizzazione e aggravamento della complessità dell’attività sanitaria: basti pensare che, attualmente, al trattamento diagnostico terapeutico si affiancano altre attività, di tipo informativo, assistenziale, alberghiero e via discorrendo Contestualmente, poi, l’attenzione si è spostata sul destinatario dell’attività sanitaria e, in particolare, sul consenso informato e sulle modalità con cui viene rilasciato.

Nell’ambito di questo quadro dai contorni a volte incerti si inserisce la difficoltà, per i sanitari, di reperire sul mercato strumenti assicurativi della responsabilità civile ad ampio raggio, con tutele soddisfacenti e offerte a un costo competitivo e sostenibile. Tuttavia il trasferimento dei rischi a carico delle assicurazioni può far sì che gli assicurati modifichino i loro comportamenti, riducendo la prudenza necessaria per evitare possibili perdite (c.d. moral hazard).

Obiettivi formativi specifici.

  • approfondire la responsabilità professionale specificatamente nel settore scientifico-disciplinare-deontologico infermieristico;
  • riflettere sulla tipologia dei contenziosi in ambito professionale;
  • favorire l’acquisizione delle competenze e della propria autonomia per un’agire professionale consapevole;
  • conoscere gli strumenti di protezione legale e assicurativa per la prevenzione dei rischi.

Responsabile scientifico

dott. Federico Pegoraro, Infermiere Presidente del Collegio IPASVI di Vicenza.

Docenti

Avv. Gianantonio Barbieri, avvocato

Dott. Giovanni Muttillo, Infermiere Presidente Collegio IPASVI MI-LO-MB, esperto di Infermieristica legale e forense

Dott. Sergio Fucci, giurista e bioeticista

Dott. Gianmaria Fanchin, Infermiere Vice Presidente Collegio IPASVI Vicenza

Modalità di iscrizione

www.sinergiaesviluppo.eu

Calendario

Giorno

Orario

Sede

Venerdì 24/10/2014

8:30-13:45

Teatro San Marco, contrà San Francesco 76, Vicenza

Durata del corso.

5 ore

Numero dei partecipanti.

Max 400

Destinatari

Professionisti sanitari (Infermieri, Infermieri Pediatrici, Assistenti Sanitari)

Costi

La partecipazione è gratuita, riservata agli iscritti al Collegio IPASVI di Vicenza

Programma

ORARIO CONTENUTI DOCENTE
8.30- 8.45 Presentazione del corso  
8.45-9,30 La disciplina giuridica della responsabilità e le innovazioni della c.d. legge Balduzzi GIANANTONIO

BARBIERI

9.30-10.15 Le controversie penale, civili e della Corte dei Conti: stato dell’arte SERGIO FUCCI
10.15-11.00 La responsabilità professionale infermieristica e la casistica dei sinistri GIOVANNI MUTTILLO
11.00-11.15 DIBATTITO confronto partecipanti-relatori  
11.15-11.30 PAUSA  
11.30-13.15 TAVOLA ROTONDA

Strumenti di prevenzione e gestione del contenzioso:

linee guida – sistemi di protezione legale ed assicurativa

G. Barbieri, G. Muttillo, S. Fucci, G. Fanchin
13.15-13.45 Dibattito e chiusura lavori  
Share.

Comments are closed.